La Pasqua è una festa molto importante in Spagna e viene celebrata in tutta la Nazione con canti, cerimonie, processioni e antiche tradizioni popolari.


Vediamo insieme come viene celebrata la pasqua in spagna

SEMANA SANTA DI SIVIGLIA

Iniziamo col dire che senza dubbio la più conosciuta all’estero è la Semana Santa di Siviglia in Andalusia dove accorrono pellegrini e turisti da tutto il mondo per lasciarsi affascinare dai suoi spettacoli e dalle numerose processioni religiose e con più di sessanta confraternite che sfilano giorno e notte.

Le processioni vengono svolte dalla Domenica delle Palme alla domenica di Pasqua dove per le strade vengono portate in spalla enormi statue della Madonna chiamata Maria Macarena ( i Sivigliani ne sono molto devoti) e di diversi Santi dai  â€œcostaleros” .

Anche i fedeli sfilano portando ceri e croci e indossando  il tradizionale abito del nazareno un caratteristico copricapo chiamato capirote, il famoso copricapo a punta.

Una gran parte del folklore andaluso è data anche dai canti religiosi improvvisati chiamati “saetas”

Pasqua a Barcellona

La Catalogna ha tradizioni tipiche e ben radicate,vediamo quali sono:

La Domenica delle Palme si svolge la “Burreta” una processione che rievoca l’entrata di Gesù a Gerusalemme.Nel centro storico vengono distribuiti ramoscelli d’ulivo precedentemente portati in chiesa dai bambini e fatti benedire.

Un’altra usanza è far decorare ai bambini rami di palme “ palmones” con un rosario di zucchero e dolci per poi appenderle fuori dalla porta di casa per tenere lontano gli spiriti maligni. 

La Rambla e il Barrio Gótico ospitano invece le processioni del Venerdì Santo come nuestra señora de las angustias de Nuestro Padre JESÚS Del Gran poder

Altra curiosità è la processione del Giovedì Santo a Verges (Catalogna) dove si svolge un’originale “danza della morte” le danze si aprono a mezzanotte e le celebrazioni continuano fino alle prime luci dell’alba.Lungo le strade del centro infatti si possono ammirare fedeli vestiti da scheletri danzanti che portano scatole con ceneri.

LA FESTA A TAVOLA

Data l’importanza che viene data alla pasqua la cucina spagnola offre mille ricette fantastiche.

Il baccalà è il protagonista indiscusso della cucina pasquale. Secondo la tradizione è infatti molto comune il consumo di pietanze a base di questo e non solo pesce.

Un piatto tipico è il Potaje de Vigilia, con baccalà, ceci, fagioli e spinaci.

ora parliamo di dolci:

In Catalogna non può mancare il tradizionale dolce pasquale “mona di pascua”il dolce per eccellenza con incredibili decorazioni di cioccolato e uova che creano vere e proprie sculture, 

una torta a base di pan di Spagna e rivestita di cioccolato che vi lascerà senza parole! 

Torrija, il dolce più famoso di tutta la Spagna. 

Si tratta di un dolce a base di pane.

Questo dolce è fatto con fette di pane raffermo bagnato nel latte o nel vino, si passano nell’uovo e si friggono in olio d’oliva. Infine, si spolverano con zucchero o miele e cannella.

 Altre squisitezze vi attendono in tavola come: 

  • Le flores dolci di sfoglia e croccanti dalla curiosa forma di fiori 
  • Ios bartolillos di Madrid dolci ripieni di crema pasticcera
  • Ias rosquillas de Semana Santa ciambelle fritte o cotte al forno
  • la leche frita una crema di latte fritta
  • los pestiños pasta fritta in olio e glassata con zucchero o miele

los buñuelos de semana santa, sono altre delizie da assaporare in questo periodo.

Tradizioni e festività pasquali in Spagna

La Pasqua è una festività cristiana molto importante che viene celebrata in tutto il mondo. In Spagna, la Pasqua è una festa molto sentita e le tradizioni sono molto radicate. In questo articolo, parleremo di alcune delle tradizioni e festività pasquali in Spagna.

La Pasqua in Spagna è conosciuta come la Semana Santa, ovvero la Settimana Santa. Questa festa si celebra in tutte le città e villaggi della Spagna e dura una settimana intera. Le celebrazioni iniziano il Domingo de Ramos, ovvero la Domenica delle Palme, e terminano il Domingo de Resurrección, ovvero la Domenica di Pasqua.

Durante la Settimana Santa, le strade delle città si riempiono di processioni religiose. Ogni confraternita organizza la propria processione con la propria immagine sacra. I partecipanti alla processione portano indosso costumi tradizionali e alcune confraternite portano addirittura pesanti statue sacre in legno o in cartapesta. Le processioni vengono accompagnate dalla banda musicale della confraternita.

Inoltre, in molte città spagnole, durante la Settimana Santa, si allestiscono le famose “tavole pasquali”. Queste tavole sono costituite da cibi tipici della Pasqua, come ad esempio l’agnello al forno, la tortilla de camarones (tortilla di gamberetti), le torrijas (dolce spagnolo simile al french toast) e i pestiños (dolce pasquale a base di miele).

La Pasquetta, ovvero il lunedì dopo la Pasqua, non è una festa molto sentita in Spagna. Tuttavia, alcune famiglie si riuniscono per fare un picnic all’aria aperta o per andare in gita fuori porta.

In conclusione, la Pasqua in Spagna è una festa molto importante e sentita. Le tradizioni pasquali sono radicate nella cultura spagnola e vengono celebrate con grande partecipazione e devozione. Se ti trovi in Spagna durante la Settimana Santa, non perderti le meravigliose processioni religiose e i cibi tipici della Pasqua!

Le tradizioni pasquali in Spagna: cibi, folklore e processioni

La Pasqua in Spagna è una festa importante e molto sentita, e le tradizioni pasquali sono radicate nella cultura spagnola. In questo articolo, esploreremo alcune delle tradizioni pasquali più importanti della Spagna, tra cui cibi, folklore e processioni.

Una delle tradizioni pasquali più importanti in Spagna è la Semana Santa, ovvero la Settimana Santa. Durante questa settimana, le città spagnole si animano con le processioni religiose, che sono accompagnate da musiche, canti e costumi tradizionali. Le processioni sono organizzate dalle confraternite locali, che portano statue sacre e reliquie lungo le strade della città.

Oltre alle processioni, la Pasqua in Spagna è anche un’occasione per gustare cibi tradizionali come l’agnello al forno, le torrijas (dolce simile al french toast), i pestiños (dolce a base di miele) e la frittata di gamberetti. In alcune regioni della Spagna, come la Catalogna, è tradizione mangiare la Mona de Pascua, una torta dolce decorata con uova colorate.

Un’altra tradizione pasquale in Spagna è la cosiddetta “Domingo de Ramos”, ovvero la Domenica delle Palme. In questo giorno, le chiese spagnole benedicono le palme e le foglie di ulivo, che vengono portate in processione nelle chiese locali.

La Pasqua in Spagna è anche un’occasione per festeggiare all’aperto con la famiglia e gli amici. Il lunedì di Pasqua, conosciuto come “lunedì dell’Angelo” o “Lunes de Aguas”, alcune persone si riuniscono per fare picnic in campagna o per mangiare il tipico arrosto di agnello.

Inoltre, in alcune regioni della Spagna, come l’Andalusia, è tradizione decorare le uova di Pasqua. In questi luoghi, le uova vengono dipinte con colori vivaci e decorate con motivi tradizionali.

La Pasqua in Spagna: Tradizioni e Festività

La Pasqua è una delle festività più importanti in Spagna e viene celebrata con grande entusiasmo in tutto il paese. Le tradizioni e le festività che la circondano sono molto diverse a seconda della regione, ma tutte hanno in comune il forte legame con la religione cattolica e l’importanza della famiglia e degli amici.

Una delle celebrazioni più importanti della Pasqua in Spagna è la Domenica delle Palme, che si svolge la domenica precedente la Pasqua. In questa occasione, i fedeli portano in processione rami di palma intrecciati e benedetti dal sacerdote, per commemorare l’ingresso di Gesù a Gerusalemme.

La Settimana Santa è il momento più importante della Pasqua in Spagna e le celebrazioni variano a seconda della città o della regione. Durante questa settimana, le città si riempiono di processioni, che rappresentano la Passione di Cristo, con statue religiose portate a spalla da confraternite vestite di tuniche e cappucci colorati. Queste processioni sono spesso accompagnate da bande musicali e l’atmosfera è molto solenne.

Il Venerdì Santo è il giorno più importante della Settimana Santa e viene commemorata la morte di Cristo. In alcune città, come Siviglia, le processioni del Venerdì Santo sono molto famose e richiamano molti visitatori. Durante la processione, i fedeli indossano abiti scuri e portano candele accese.

La Pasqua in Spagna è anche un momento di festa e convivialità, con piatti tipici che variano a seconda della regione. Tra i piatti più conosciuti ci sono la Mona de Pascua, una torta decorata con uova di cioccolato, e le Torrijas, fette di pane inzuppate nel latte e nello zucchero e fritte in olio.

In alcune regioni, come la Catalogna, la Pasqua si celebra anche il lunedì dopo la Domenica di Pasqua, con la cosiddetta “Pasquetta”. In questo giorno, le famiglie e gli amici si riuniscono per fare picnic e godersi il tempo libero insieme.

Le tradizioni pasquali in Spagna: dal Venerdì Santo alla Pasquetta

La Pasqua in Spagna è una delle feste più importanti e sentite dell’anno, con una serie di tradizioni che si svolgono dal Venerdì Santo alla Pasquetta. In questo articolo esploreremo le principali tradizioni che si svolgono durante questo periodo in Spagna.

Il Venerdì Santo è un giorno di digiuno e penitenza in cui i fedeli partecipano a processioni che commemorano la morte di Gesù Cristo. Le processioni sono molto solenni e spesso coinvolgono statue religiose portate a spalla dai fedeli. A Siviglia, ad esempio, le processioni durano tutta la notte e coinvolgono migliaia di persone vestite in abiti tradizionali.

Il Sabato Santo è il giorno in cui si celebra la veglia pasquale. Nella maggior parte delle città spagnole, i fuochi d’artificio sono il modo principale per celebrare la fine della veglia. A Valencia, tuttavia, la celebrazione principale è il “La Nit de Foc”, una notte di fuochi d’artificio che si tiene il 18 marzo.

La Domenica delle Palme è il giorno in cui i fedeli si riuniscono per celebrare l’ingresso di Gesù a Gerusalemme. In molte città spagnole, i fedeli portano ramoscelli di palma nelle processioni. A Siviglia, ad esempio, le processioni sono molto spettacolari e coinvolgono grandi statue portate a spalla.

Il Lunedì Santo è un giorno di riposo in cui i fedeli spesso partecipano a processioni più piccole o a eventi familiari.

Il Martedì Santo è un altro giorno di processioni, con molte città che organizzano sfilate notturne che coinvolgono statue e bande musicali.

Il Mercoledì Santo è spesso un giorno di preparazione per la Pasqua. Molti fedeli partecipano a messaggi speciali e si preparano per il giovedì santo.

Il Giovedì Santo è il giorno in cui si celebra l’Ultima Cena di Gesù. Durante la messa della sera, i fedeli partecipano alla “Lavanda dei piedi”, in cui il sacerdote lava i piedi dei fedeli per ricordare l’umiltà di Gesù.

Il Venerdì Santo è il giorno in cui si commemora la morte di Gesù sulla croce. Durante questo giorno, i fedeli partecipano a processioni solenni in cui viene portata in processione una statua di Gesù morto. In molte città, le processioni si svolgono al buio, con i fedeli che portano candele o lanterne.

La Pasqua è il giorno in cui si celebra la risurrezione di Gesù. È una festa molto importante in Spagna e viene spesso celebrata con processioni, musica e feste in famiglia. In alcune regioni, come la Catalogna, le persone si scambiano uova di Pasqua fatte a mano.

La Pasquetta è il giorno dopo la Pasqua, e viene tradizionalmente celebrata in Italia e in Spagna come una sorta di “secondo giorno di festa”. È una giornata in cui le famiglie e gli amici si ritrovano per passare del tempo insieme, magari organizzando pic-nic all’aperto o gite fuori porta.

In Spagna, la Pasquetta è chiamata “Lunedì dell’Angelo” o “Lunes de Ángel” in spagnolo. In questo giorno, le famiglie si recano in chiesa per pregare e ringraziare per la Pasqua appena trascorsa. Dopo la messa, molte persone si godono una giornata di relax in compagnia dei propri cari, organizzando pic-nic all’aperto o escursioni nella natura.

In Italia, la Pasquetta è tradizionalmente un giorno di gite fuori porta. Molte persone si recano al mare o in montagna, o organizzano pic-nic all’aperto. In molte città italiane, vengono organizzate sagre e feste in occasione della Pasquetta, con musica, balli e cibo tradizionale.

In entrambi i paesi, la Pasquetta è un momento di grande convivialità e di condivisione con i propri cari. È un’occasione per rilassarsi e godersi la compagnia degli amici e della famiglia, in un’atmosfera di festa e di allegria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *